Electrolux Newsroom Italia

Electrolux per l’Abruzzo

Photos

C’è un po’ di Electrolux tra le montagne dell’Abruzzo. Si sono infatti concretizzati gli aiuti predisposti dai dipendenti e dall’azienda subito dopo il sisma che ha colpito la zona della provincia dell’Aquila il 6 aprile scorso. Complessivamente si è potuto disporre di 50.000 euro, metà raccolti volontariamente tra i dipendenti, e metà grazie al contributo dell’azienda.

Per gestire al meglio l’intera operazione, Electrolux ha scelto di affiancarsi a un’organizzazione di grande esperienza e serietà, impegnata da sempre in casi di crisi come questo, e cioè la divisione ANA (Associazione Nazionale Alpini) della Protezione Civile.

Una prima parte della somma è stata utilizzata per l’acquisto di un container speciale all’interno del quale è stata allestita una cucina mobile donata da Electrolux Professional. Il container è stato trasportato grazie all’impegno di Electrolux Logistics Italy fino al campo di accoglienza della Protezione Civile di Sassa Scalo, a pochi chilometri dal capoluogo, dove, dopo la formazione dei volontari da parte di uno degli chef di Electrolux Professional, è divenuto operativo, con la cucina in grado di fornire circa 600 pasti al giorno. Al termine dell’emergenza il container rimarrà a disposizione della Protezione Civile, che lo potrà utilizzare in futuri casi di emergenza.

La seconda parte dei fondi raccolti è stata donata all’Associazione Nazionale Alpini, che ha provveduto a convogliarla nel Fondo per l’Abruzzo della Regione Friuli Venezia Giulia. Con questi fondi sono in fase di costruzione delle unità abitative che verranno portate a termine entro la fine del mese di ottobre. In totale le unità abitative previste sono 126, di cui 30-40 affidate alla realizzazione da parte degli Alpini. Queste unità abitative non sono prefabbricati, ma delle vere e proprie case, grazie al fatto di avere una struttura lignea molto elastica e normali pareti e pavimenti.

Electrolux inoltre, aveva subito partecipato alla raccolta di aiuti attivata nelle ore seguenti il terremoto. Infatti, collaborando con la Protezione Civile del Piemonte e la Croce Rossa della Toscana, ha fatto in modo di far arrivare frigoriferi – utilizzati per conservare medicinali -, lavabiancheria e cucine ai campi di accoglienza. Anche in questo caso, tutti gli aspetti logistici sono stati curati da Electrolux Logistics Italy, che è riuscita a portare a buon fine tutte le operazioni di trasporto, anche in una situazione così delicata.

Save and share this post