Electrolux Newsroom Italia

“Vac from the Sea” di Electrolux: un atto concreto per un futuro migliore

Photos

È l’Oceano Pacifico che detiene il record negativo di presenza di plastica gettata nel mare. Viene per questo motivo definita la più grande isola galleggiante di spazzatura al mondo.

“Ci sono vere e proprie isole di plastica che galleggiano nei nostri mari, alcune con dimensioni che superano di due volte la superficie dell’Italia! Nel contempo è invece ancora molto limitata la disponibilità industriale di plastica riciclata , che può essere usata per produrre apparecchiature in modo sostenibile, e facilitarne lo smaltimento a fine vita ”, dichiara Renato Zanovello, Amministratore Delegato della Divisione Floor Care & SDA Italia di Electrolux Appliances.

Electrolux, azienda da sempre attenta e sensibile alle tematiche ambientali, non è rimasta indifferente a questa problematica, tenendo anche conto del fatto che la domanda di plastica riciclata da parte delle aziende produttrici, è di gran lunga più alta dell’offerta.

L’iniziativa si chiama “Vac from the Sea”, letteralmente “aspirapolvere dal mare” ed è nata con l’obiettivo di portare l’attenzione sul problema dei rifiuti plastici e sulle possibilità di utilizzarli per produrre elettrodomestici ancora più “verdi”.

Sono state 6 le zone che hanno visto migliaia di persone comuni lavorare al fianco di tecnici esperti nella raccolta e recupero della plastica, attraverso immersioni subacquee o direttamente dalle spiagge o dalla superficie dei mari di tutto il mondo: Oceano Pacifico (Kahuku Beach, Hawaii), Indiano (Phi Phi Island, Thailandia) e Atlantico (prossimamente), Mar Mediterraneo (St. Cyr sur Mer, Marsiglia), Baltico (Sandhamn Island, Stoccolma) e del Nord (Skagerrak, Ramsvik).

Buona parte del successo di questa iniziativa è da attribuire al passaparola mediatico che è passato attraverso il blog dedicato www.electrolux.com/vacfromthesea e la pagina di Facebook, oltre che alla sensibilità dimostrata dai singoli individui.

“Più plastica riciclata significa avere più elettrodomestici e case sostenibili. I nostri tecnici sono riusciti a realizzare aspirapolvere “verdi”, cioè la cui plastica è per più del 70% riciclata, ma naturalmente il nostro obiettivo finale è raggiungere il 100%, e non solo per gli aspirapolvere, ma per tutte le gamme in commercio”, dichiara Zanovello e aggiunge “La tutela dell’ambiente e il conseguente riciclo dei rifiuti è un tema troppo importante per venir delegato completamente alle istituzioni: aziende e consumatori sono coinvolti allo stesso modo. Electrolux è presente con i suoi elettrodomestici in milioni di abitazioni in tutto il mondo e grazie a questa iniziativa ha l’opportunità di sensibilizzare le coscienze e informare, indirizzando i consumatori verso scelte più sostenibili”.

Electrolux ha coinvolto nel progetto Vac from The Sea la Surfrieder Foundation Europe, un’organizzazione non governativa dedicata alla tutela e alla valorizzazione dell’ambiente costiero che, grazie ai suoi soci e agli oltre 1000 volontari pronti a collaborare anche con le aziende, ha portato avanti oltre 800 diverse iniziative legate agli oceani, tra cui questa, tutte mirate alla rimozione di macro-spazzature che inquinano i mari e le spiagge.

Con la prima operazione, in sole due ore si è raccolto circa un metro cubo di rifiuti, di cui il 70% plastici.

Ma non solo organizzazioni. Infatti a Sandhamm, una piccola penisola vicina a Stoccolma, nel Mar Baltico, Electrolux ha ben pensato di coinvolgere “uomini e donne dalla strada” in una “partnership“ dall‘anima green. Incoraggiando gli abitanti che vivono vicino alla costa, è iniziata, con grande partecipazione, un’operazione di raccolta dei rifiuti plastici: il successo è stato grande perché tantissime persone hanno prestato il proprio aiuto per la causa a favore del Mar Baltico.

Partnership che sono fondamentali, queste, tra le aziende e le associazioni ambientali, proprio per sensibilizzare la coscienza sociale.

Be Sociable, Share!

Save and share this post