Electrolux Newsroom Italia

Nuova etichetta energetica UE per gli elettrodomestici

Photos

8 consumatori su 10 in Europa riconoscono l’attuale etichetta energetica UE e la consultano all’atto dell’acquisto di un elettrodomestico. Grazie alla fornitura e alla domanda di prodotti a risparmio energetico, i consumi energetici e i costi energetici degli elettrodomestici sono stati drasticamente ridotti. Oggi, la maggior parte dei prodotti si colloca già nelle prime 2-3 classi. Ciò rende più difficile per i consumatori distinguere i prodotti più efficienti.

Da quando l’etichetta energetica UE (E-label) è stata introdotta vent’anni fa, i consumatori hanno fatto affidamento su di lei per l’acquisto degli elettrodomestici. Tuttavia, poiché le aziende hanno migliorato l’efficienza energetica e idrica dei loro prodotti, oggi quasi tutti gli elettrodomestici si posizionano nelle prime tre classi energetiche (A+, A++, A+++), così A+ risulta essere attualmente la classe meno efficiente.

Dal 1° marzo 2021 sarà introdotta una nuova etichetta energetica UE per lavabiancheria, lavasciuga, lavastoviglie e apparecchiature per il raffreddamento vendute in Europa. L’E-label è stata sviluppata per aiutare i consumatori a distinguere meglio gli elettrodomestici più avanzati dal punto di vista tecnologico. È importante sottolineare che anche se la classificazione sulla nuova E-label sarà diversa, il consumo energetico dell’apparecchiatura rimarrà invariato.

Per facilitare il passaggio dalla vecchia alla nuova E-label, nel periodo tra il 1° novembre 2020 e il 1° marzo 2021 tutte le apparecchiature dovranno recare una doppia etichetta.

“Come azienda tra i leader mondiali nella sostenibilità, Electrolux vuole aiutare i consumatori a risparmiare risorse ogni giorno. Stiamo creando esperienze di consumo eccellenti e sostenibili che vanno oltre la semplice scelta di un elettrodomestico sulla base dell’E-label. Poiché in un primo momento la nuova classificazione potrà generare confusione, è molto importante per noi facilitare la comprensione tra i consumatori della logica della nuova etichetta”, afferma Viktor Sundberg, VP European & Environmental Affairs.

La nuova etichetta energetica presenterà alcune variazioni:

  • I legislatori dell’UE hanno deciso di rivedere la scala dell’attuale etichetta da A a G, eliminando così le classi da A+ ad A+++.
  • Si prevede un’importante abbassamento nelle classi energetiche, accompagnato da requisiti di prestazione più severi.
  • Ad esempio, in seguito alla revisione della scala, un prodotto con classe di efficienza energetica A+++ potrà diventare di classe D o E, senza alcuna variazione significativa a livello di consumo energetico.
  • Inizialmente la classe di maggiore efficienza (classe A) resterà vuota per lasciare spazio al progresso delle apparecchiature sviluppate in futuro.
  • La nuova etichetta riflette nuove voci prestazionali, requisiti di design sostenibile più severi e una nuova metodologia di test.
  • Alla nuova etichetta è stato aggiunto un QR code che fornirà ulteriori informazioni sul prodotto (tramite il database dei prodotti UE EPREL)
  • Nei prossimi anni saranno implementate nuove etichette energetiche per asciugatrici, forni, cappe e condizionatori d’aria.

La nuova etichetta energetica delle lavabiancheria – Commissione Europea

Fonte: comunicato

Electrolux è un’azienda leader globale nel settore degli elettrodomestici che, da più di 100 anni, contribuisce a uno stile di vita migliore. Reinventiamo le esperienze legate al gusto, alla cura dei tessuti e al benessere per milioni di persone, impegnandoci sempre per essere all’avanguardia nella sostenibilità attraverso le nostre soluzioni e attività. Con i nostri marchi, tra i quali Electrolux, AEG e Frigidaire, vendiamo circa 60 milioni di elettrodomestici in circa 120 mercati ogni anno. Nel 2019 Electrolux ha raggiunto un fatturato di circa 11 miliardi di Euro con un totale di 49.000 dipendenti in tutto il mondo. Per ulteriori informazioni www.electroluxgroup.com

Save and share this post