Electrolux Newsroom Italia

Electrolux conclude un anno di innovazione focalizzata sulla sostenibilità in collaborazione con i partner

Photos

Dopo un processo lungo 12 mesi, Electrolux ha concluso il suo primo programma di open innovation con focus sulla sostenibilità assieme a cinque partner, ottenendo soluzioni di business realizzabili da portare avanti.

Il ‘Booster Program’ è un programma di open innovation lanciato nel 2018 per trovare soluzioni all’avanguardia provenienti da player esterni come ad esempio start-up, PMI e spin-off universitari. Il programma offre ad Electrolux l’opportunità di connettersi con alcuni dei migliori thinker sul mercato, e al contempo offre ai partner l’opportunità di lavorare al fianco di un’azienda globale e ottenere l’accesso alle grandi competenze di Electrolux in campo ingegneristico, alle risorse in R&D e al network di produzione.

I cinque partner per il programma di quest’anno, che erano stati selezionati dall’Electrolux Open Innovation team attraverso un pitch process alla fine del 2019, hanno passato 12 mesi lavorando fianco a fianco ai team di Electrolux dedicati al progetto per trasformare la loro iniziale soluzione in prodotti, soluzioni, tecnologie e processi sostenibili capaci di rispondere a specifiche sfide legate alla stretegia aziendale di Electrolux.

La sostenibilità è stato un tema chiave nel programma di quest’anno visto che Electrolux ha definito ambiziosi target per supportare i consumatori nella scelta di prodotti più sostenibili, capaci di migliorare la loro vita quotidiana e la salute del pianeta.

Lancio del programma all’Electrolux Innovation Factory

Il programma di quest’anno era stato lanciato prima dell’emergenza Covid, quando, nel mese di novembre 2019,  si era tenuto un boot camp durante il quale i partner – provenienti addirittura da California, Nord America e Tel Aviv, Israele – hanno potuto incontrarsi all’Electrolux Innovation Factory a Porcia, Italia, e discutere delle aspettative e dei risultati legati ai diversi progetti. E’ poi seguito un demo day a metà anno, durante l’estate, per verificare lo stato dei progetti e la loro fattibilità.

Cruciale il fatto che entro ottobre tutti i cinque progetti fossero in grado di conseguire un MVP (Minimum Viable Product) per il demo day finale che si è tenuto in via digitale.

I progetti in sintesi:

Waste-to-Value: Roteax ha progettato e messo in atto un sistema circolare per trasformare i rifiuti plastici in pallet da riutilizzare nei nostri processi, attraverso il loro rivoluzionario macchinario per lo stampaggio.

Microplastics capture: PlanetCare ha sviluppato un filtro che può essere inserito nelle lavatrici per bloccare il rilascio di microfibre nel sistema dell’acqua di scarico, catturandole meccanicamente.

Smart Fridges: PowerIQ ha studiato un sistema di gestione dell’energia cloud-based che permetterebbe ai nostri frigoriferi di ridurre i consumi durante le ore di punta e alle aziende di servizi di gestire meglio i loro network.

Sustainable Packaging: PulpWorks ha sviluppato un’alternativa al packaging di plastica in polistirene espanso sinterizzato (EPS) per due specifici casi di utilizzo selezionati dal team di progetto.

Acoustic Perception: innSono ha sviluppato un sistema di sound-quality che, utilizzando l’artificial intelligence, assegna un valore legato alla qualità dei suoni emessi da un prodotto o da alcuni suoi componenti.

“E’ stata una fantastica esperienza poter condividere le nostre competenze con Electrolux e avere l’opportunità di accelerare l’innovazione come partner. Partecipare ci ha aiutato ad ottimizzare il nostro prodotto, sviluppare un vantaggio competitivo e ottenere accesso alle competenze di Electrolux. Siamo davvero orgogliosi del nostro MVP finale, che secondo noi rappresenta un elemento rivoluzionario che porta una valutazione obiettiva e automatizzata della qualità percettiva del suono”, ha commentato Kristina Paralidis, CEO e Co-Founder di innSono.

“Electrolux ha una storia centenaria di innovazione e forte impegno nella sostenibilità. L’open innovation ci permette di connetterci con gli innovatori in tutto il mondo che condividono la nostra visione di contribuire a uno stile di vita migliore, insieme. Quando si inizia un progetto di Open Innovation, non sai mai se la collaborazione funzionerà per entrambi i partner. Quindi sono felice che tutte le cinque collaborazioni abbiano avuto molto successo e abbiano portato a progetti che comprovano sia la fattibilità tecnica che il potenziale valore di business. Ci troviamo su un percorso di apprendimento continuo e innovazione e non vedo l’ora portare alcune di queste collaborazioni al prossimo livello”, ha commentato David Cronström, Vice President Strategy and Innovation di Electrolux.

A breve verrà lanciata una nuova ricerca di partner per entrare a far parte di nuove e rinnovate sfide legate ai target aziendali. https://open.electrolux.com/ e https://www.innovationfactory.digital/

 

Fonte: comunicato

 

Electrolux è un’azienda leader globale nel settore degli elettrodomestici che, da più di 100 anni, contribuisce a uno stile di vita migliore. Reinventiamo le esperienze legate al gusto, alla cura dei tessuti e al benessere per milioni di persone, impegnandoci sempre per essere all’avanguardia nella sostenibilità attraverso le nostre soluzioni e attività. Con i nostri marchi, tra i quali Electrolux, AEG e Frigidaire, vendiamo circa 60 milioni di elettrodomestici in circa 120 mercati ogni anno. Nel 2019 Electrolux ha raggiunto un fatturato di circa 11 miliardi di Euro con un totale di 49.000 dipendenti in tutto il mondo. Per ulteriori informazioni www.electroluxgroup.com

Save and share this post